Alghe

Alghe: eccone 5 che ti consigliamo di integrare nella tua alimentazione

Utilizzi le alghe nella tua alimentazione quotidiana? Ricche di vitamine, minerali e sostanze antiossidanti, sono un alimento ampiamente utilizzato in Oriente, ma il loro consumo si sta diffondendo sempre di più anche in Occidente: ecco perché dovresti scegliere di consumarle anche tu.

Le alghe sono un alimento ricco di nutrienti come minerali, oligoelementi e proteine e, in proporzioni variabili, sono inoltre ricche di clorofilla, vitamine come la A e la E, la B1 la e B12. Anticamente facevano parte della nostra cultura mediterranea, soprattutto nelle aree costiere. Alcune di queste alghe, in particolare le alghe brune, sono ricche di acido alginico, una sostanza dalle interessanti proprietà chelanti. L’acido alginico è in grado di legarsi alle sostanze tossiche presenti  nel nostro organismo, in particolare i metalli pesanti, e aiutarci ad eliminarle. 

Le alghe sono inoltre ricche di acidi grassi omega 3, utili per la loro azione antinfiammatoria e per sostenere le nostre difese immunitarie. Le alghe sono quindi un alimento che può essere di grande supporto per tutti e in particolare per coloro che seguono un’alimentazione a base vegetale. 

Ma quali alghe possiamo utilizzare e soprattutto come possiamo utilizzarle in cucina? Eccone 5 che ti consigliamo di inserire quotidianamente nella tua alimentazione!

Alga Kombu

L’alga Kombu (Laminaria japonica) è un’alga bruna di acqua salata, ricca di iodio e ferro e in misura minore di calcio, magnesio, fosforo e potassio; contiene inoltre acido alginico che può essere di supporto per favorire l’eliminazione dei metalli pesanti.

Può essere mangiata cruda, previo ammollo di dieci minuti, consumandola poi con l’aggiunta di un po’ di succo di limone. L’alga Kombu inoltre può migliorare la digeribilità dei legumi, favorendone la cottura. In quest’ultimo caso sarà sufficiente lavare un pezzetto di alga sotto l’acqua corrente per poi farla cuocere insieme ai legumi.

Alga Wakame

Alghe - wakame

L’alga Wakame (Undaria pinnatifida) è un’alga bruna di acqua salata ricca di iodio, magnesio e altri minerali, vitamine C e B, è utile per il benessere di pelle e capelli.

Quest’alga può essere utilizzata per la preparazione di zuppe o consumata cruda, previo ammollo di dieci minuti, per poi aggiungerla ad insalate o pietanze a base di cereali e legumi.

Alga Nori

L’alga Nori (Porphyra umbilicalis e altre varietà) è un’alga rossa di acqua salata contiene vitamina A, acido folico, potassio, sodio, fosforo, oltre al 35% di proteine sul prodotto secco.

Si presenta sotto forma di fogli, spesso utilizzati per la preparazione del sushi. Può essere anche mangiata tale e quale dopo averla tostata per qualche secondo, direttamente sulla fiamma. In questo modo l’alga assumerà una consistenza più croccante e un sapore molto piacevole; potrà quindi essere consumata ad esempio sbriciolata su insalate e pietanze a base di cereali.

Alga Spirulina

Alga spirulina

La Spirulina (Arthrospira platensis) è considerata a tutti gli effetti un superfood ed è stata definita dall’OMS il cibo del futuro, grazie alla sua ricchezza in nutrienti. Si tratta di un’alga azzurra unicellulare, anche definita cianobatterio, presente soprattutto in acque dolci a prevalenza di pH neutro-alcalino delle zone tropicali e subtropicali. 

Negli ultimi anni è ampiamente coltivata in molti paesi, tra i quali l’Italia. Quest’alga può contenere fino al 70% di proteine, costituite da tutti gli aminoacidi essenziali, ferro, vitamine in particolare la E, le vitamine del gruppo B e il Beta carotene. Rispetto ad altre alghe, è priva di iodio.

La Spirulina può essere consumata in polvere, da aggiungere ad esempio all’interno di un frullato o in pezzi, da “sgranocchiare” tali e quali o da aggiungere alle insalate. Si trova comunque in commercio anche come integratore in capsule o compresse e all’interno di alimenti funzionali come ad esempio pasta e prodotti da forno.

Alga Clorella

L’alga Clorella (Chlorella vulgaris e Chlorella pyrenoidosa)  è un’alga verde unicellulare, presente nelle acque dolci. Ha proprietà nutrizionali simili alla Spirulina, anche se rispetto a quest’ultima contiene un po’ meno proteine.

È invece molto più ricca di Clorofilla, cosa che rende quest’alga un ottimo disintossicante per il nostro organismo; ha inoltre un’azione ricostituente e di sostegno per il nostro sistema immunitario.

Può  essere utilizzata in polvere all’interno di frullati, mescolata ad un estratto detox o assunta sotto forma di integratore in capsule o compresse.

Leggi anche: Oli essenziali: ecco quelli che non possono mancare in cucina!

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica gratuitamente il nostro magazine

Leggi altri articoli