VEGANOK TG NEWS: online la nuova edizione settimanale

Nuova edizione della rassegna settimanale: in questo video di pochi minuti, ecco le principali notizie curate negli ultimi sette giorni dalla nostra redazione.

Alimentazione vegetale, sostenibilità, etica, personaggi e molto altro: ogni settimana ti raccontiamo il mondo vegan, attraverso le notizie e gli approfondimenti curati dalla redazione di VEGANOK Network. Cosa aspetti? La strada verso il cambiamento inizia dalla consapevolezza!

Guarda il video con tutte le notizie della settimana:

La Francia vieta gli imballaggi in plastica non necessari per la maggior parte della frutta e verdura fresca, riducendo i rifiuti annuali già dal prossimo anno. Il Ministero dell’Ambiente ha recentemente pubblicato un elenco di circa 30 tipi di prodotti freschi che devono essere venduti senza imballaggi in plastica a partire da gennaio 2022, tra cui melanzane, pomodori tondi, arance, mele e banane. Nei prossimi anni gli imballaggi in plastica verranno eliminati gradualmente per altri prodotti ortofrutticoli.

A differenza dell’industria della carne, noi non abbiamo niente da nascondere“: con queste parole l’azienda Planted Foods, che produce carne vegetale, motiva la scelta di uno stabilimento con le pareti di vetro. Una scelta identica a quella della start-up UPSIDE Foods, che ha inaugurato da poco in California una realtà dedicata alla produzione di carne coltivata su larga scala. In entrambi i casi, l’obiettivo è mostrare che la produzione della carne può avvenire sotto gli occhi di tutti, perché non ci sono più crudeltà e sofferenza da nascondere.

L’azienda che produce carne vegetale in uno stabilimento di vetro: “Non abbiamo niente da nascondere”

Il Regno Unito riconosce aragoste, polpi e granchi come esseri senzienti: il ministro dell’ambiente e del benessere animale, ha spiegato che il Regno Unito ha in mente di definire “alcune delle più forti protezioni al mondo per animali domestici, bestiame e animali selvatici”. Una volta che il disegno di legge entrerà in vigore, verrà indetto un Comitato di Sensibilità Animale che dovrà indicare quanto il Governo si stia effettivamente impegnando per tutelare il benessere delle specie inserite nell’Animal Welfare Bill.

Pringles va controtendenza e aggiunge il latte in polvere nei suoi prodotti: con una scelta quantomeno singolare rispetto alle tendenze di mercato globali, le iconiche patatine nel tubo non saranno più adatte ai consumatori vegan. Una mossa che, almeno per ora, riguarderebbe solo il Regno Unito e che ha reso le versioni OriginalPaprikaSmokey BaconSweet Chilli e Texas BBQ Sauce non più adatte ai vegani e agli intolleranti ai latticini. L’ultimo, in particolare, è stato a lungo un baluardo delle patatine vegan aromatizzate.

Pringles dice addio ai gusti vegan, adesso contengono latte in polvere

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica il nostro RAPPORTO DI IMPATTO ETICO 2021

Sauro Martella
Fondatore VEGANOK

Leggi altri articoli