Nel 2021, boom di ricerche su Google su veganismo e salute

Negli ultimi 12 mesi, le ricerche sui motori di ricerca - Google in particolare - hanno confermato un fenomeno già molto evidente nel 2020: gli utenti sono sempre più interessati alla scelta vegan in tutti i contesti, anche in Italia.

Nel 2021, le ricerche su Google per “vegan food near me” (“cibo vegano vicino a me“) e per tutto quello che orbita intorno alla scelta vegan, hanno registrato un aumento di oltre il 5.000% nel Regno Unito, “patria” del veganismo in Europa: a rivelarlo è il report appena pubblicato dal motore di ricerca, che annualmente fornisce una fotografia degli argomenti di tendenza a livello globale.

In generale, mentre il mondo ha continuato e continua a fare i conti con la pandemia da Covid-19, per tutto l’anno si è riscontrato un interesse crescente per la salute. La ricerca diretta “how to heal” (“come guarire“) ha registrato un aumento delle ricerche record, ma l’argomento relativo alla salute è stato affrontato anche indirettamente da punti di vista diversi, compresi quelli relativi alla salute del pianeta. Più nello specifico, Regno Unito, Australia e Israele detengono i primi tre posti per interesse in questi argomenti, mentre gli Stati Uniti si posizionano al 12° posto.

La consapevolezza della connessione tra alimentazione 100% vegetale, salute e sostenibilità ambientale è scoppiata nel 2020, quando le ricerche su Google per il veganismo hanno raggiunto il massimo storico. E non solo per il cibo: 10 milioni di ricerche sul motore di ricerca riguardano argomenti di “lifestyle” come scarpe, cosmetici e borse.

E l’Italia?

Tirando letteralmente le somme, quello che ci stiamo per lasciare alle spalle è stato un anno in cui l’interesse per la scelta vegan ha visto un incremento interessante anche in Italia. Utilizzando Google Trends e impostando la visualizzazione rispetto al solo territorio italiano, abbiamo analizzato la variazione di interesse nelle ricerche per il termine “vegan” (in rosso), “vegani” (in giallo) e “ricette vegane” (in blu).

Come si può notare, per tutte e tre i termini di ricerca l’interesse nel tempo è rimasto piuttosto costante, con un picco in questo periodo per il termine “vegan”. Analizzando i dati nello specifico, per la ricerca di questa parola (su una scala da 0 a 100), si scopre che il Trentino Alto-Adige è al primo posto, seguito da Basilicata e Toscana. Associata a questa ricerca, c’è la query “biscotti vegani”, ma non solo cibo: gli utenti di Google si interessano ad altri argomenti relativi ai vegani, come l’abbigliamento – scarpe e accessori – e le caratteristiche specifiche della scelta vegan: per fare un esempio, la query “i vegani mangiano il miele” ha raggiunto +200% di ricerche negli ultimi 12 mesi.

Cosa succederà da qui in avanti? Sicuramente i trend del futuro saranno strettamente correlati con l’evoluzione della pandemia, ma una cosa è certa: la scelta vegan, in tutte le sue declinazioni, è entrata nelle nostre abitudini di pensiero (e di consumo) per restare.

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica il nostro RAPPORTO DI IMPATTO ETICO 2021

Sauro Martella
Fondatore VEGANOK

Leggi altri articoli