Menu di Natale vegan: facile, con le ricette di VeganBlog.it

Se non sai ancora cosa preparare per la cena della Vigilia o per il pranzo di Natale, ecco la soluzione: un intero menu vegan, dall'antipasto al dolce, per stupire i tuoi ospiti!

Un Natale senza crudeltà è possibile, se scegli di preparare un menu vegan da proporre ai tuoi invitati. Che tu abbia deciso di diventare vegano da un po’, che tu ci stia provando o che desideri cucinare qualcosa di sostenibile per stupire i tuoi ospiti, non ti devi preoccupare. Cucinare dei piatti vegan, infatti, non comporta necessariamente più tempo o impegno rispetto alla cucina onnivora.

Nonostante i pregiudizi che purtroppo ancora avvolgono la scelta vegana, inoltre, preparare dei piatti senza carne, pesce o derivati animali non costa di più e non toglie gusto alle pietanze. Per aiutarti nell’organizzazione del tuo cenone della Vigilia o del pranzo di Natale, abbiamo pensato dunque di proporti un menu vegano completo con le ricette di VeganBlog.it, così che tu non debba faticare a trovare delle ricette semplici e gustose. Iniziamo!

Antipasti:

  • Insalata di patate allo yogurt
  • Tortino di patate e funghi
  • Rotolini di crespelle

Primi:

  • Lasagne con ragù di lenticchie
  • Tagliatelle alla zucca

Secondi:

  • Polpettone vegan
  • Sformato di cavolfiori
  • Mandorella 

Contorno:

  • Insalata di verdure arrosto

Dolci:

  • Panettone vegan
  • Fondente alla granella
  • Biscotti di Natale speziati

Antipasti

Insalata di patate allo yogurt

Come primissima portata ti proponiamo questa insalata semplicissima ma estremamente gustosa. Si tratta di un’insalata più invernale rispetto a quella tradizionale, e anche un pochino più sostanziosa grazie alla salsa da cui è accompagnata. Per prepararla ti basterà lessare le patate, che una volta sbucciate e tagliate dovrai mescolare con cetriolo, ravanelli, olive, erba cipollina e aneto. Per preparare la salsa ti basterà unire dello yogurt vegetale non dolcificato con olio, succo di limone, senape rustica, sale e pepe. Per le dosi e la ricetta più dettagliata clicca qui.

Tortino di patate e funghi

Il tortino è un format sempre apprezzato in occasione di pranzi e cenoni. Questa versione del tortino di patate e funghi può essere gustata sia nella versione calda, se hai la possibilità di prepararlo poco prima di servirlo, che fredda, se per comodità lo prepari in anticipo. La preparazione consiste nello scottare le patate mentre prepari i funghi in un pentolino dove hai fatto soffriggere carota, sedano, scalogno, timo e la foglia esterna del finocchio. Puoi rosolarli con il vino e creare una purea con l’aiuto del frullatore a immersione. Intanto, in un altro pentolino ammorbidisci il resto del finocchio. Per assemblare tutte queste componenti, alterna gli strati di ingredienti in un coppapasta alto e metti il tortino a dorare in forno. Per la ricetta dettagliata clicca qui.

Rotolini di crespelle

Questa ricetta è veramente la svolta, perché richiede pochissimo sforzo ed è sempre apprezzata da adulti e piccini. Ti basterà preparare una pastella con farina, maizena, sale, pepe, olio, aglio, acqua e, se ti va, curcuma. Dopo averla fatta riposare circa mezz’ora, prepara delle crespelle su una piastra, e riempile con crema di tofu, pomodorini, olive, cipolla e capperi. Crea dei rotoli ben stretti, lasciali riposare e tagliali a fettine. Impiatta il tutto, et voilà! Il gioco è fatto. Qui la ricetta completa.

Primi

Lasagne con ragù di lenticchie

Può mai mancare, a Natale, un piatto super classico come le lasagne? Ci sono moltissimi modi di prepararne di deliziose nella versione vegana. Noi ti proponiamo quello più classico, ovvero col ragù di lenticchie. Per la preparazione ti serviranno, tra le altre cose, formaggi vegan che si sciolgono facilmente, tipo Vegand’Or Filante. Per il ragù ti serviranno carote, sedano e cipolla, lenticchie, salsa e zucchero per toglierne l’acidità. Un consiglio è quello di preparare il ragù in anticipo e surgelarlo, così da non dover spendere troppo tempo nella preparazione il giorno di Natale. Per la besciamella dovrai usare olio, farina, sale, noce moscata e latte di sorgo o di soia. Tra uno strato e l’altro vi consigliamo di inserire i formaggi vegani già citati. A questo link trovi la descrizione di tutti i passaggi per preparare un primo piatto che lascerà tutti di stucco.

Tagliatelle alla zucca

Non solo lasagne: tra i classici della cucina italiana in occasione di Natale e di Pasqua c’è anche la pasta, e nello specifico le tagliatelle. Un buonissimo condimento è il sugo di zucca, per preparare il quale ti serviranno zucca arrostita, che andrai a frullare, arancia (sia spremuta che la scorza), pomodori secchi, e se ti piacciono anche semi di papavero. Alla fine della cottura del sugo, puoi aggiungere della panna vegetale, e lasciare cuocere sul fuoco il tutto insieme alla pasta per circa due minuti. Non dimenticarti, al momento di servire il piatto, una spolverata di lievito alimentare e, se i tuoi ospiti la gradiscono, anche di rucola: questo tocco di classe renderà questo primo ancora più invitante. Per le dosi clicca qui.

Secondi

Polpettone vegan

Il polpettone potrebbe sembrare una ricetta difficile, figuriamoci in versione vegana… e invece no! Questa ricetta è molto semplice: bisogna cuocere la soia disidratata e triturarla, aggiungere la mollica di pane ammorbidita e prezzemolo e aglio sminuzzati. Per legare tutto basterà aggiungere la farina di ceci sciolta in acqua a formare una cremina. I tempi di cottura sono di circa 30 minuti a 180°, ma puoi verificare se è pronto anche infilzando uno stecchino nel polpettone. Per le dosi precise e la ricetta più dettagliata clicca qui.

Sformato di cavolfiori

Lo sformato di cavolfiore è un’altra ricetta estremamente a effetto ma super semplice da preparare. Si tratta di lessare un cavolfiore, mettere in ammollo nel latte vegetale dei bocconcini di pane raffermo e frullarli con la farina di ceci e la salsa tahin. Il cavolfiore va poi in parte schiacciato sul fondo di una formina di terracotta, va aggiunto il composto frullato e infine bisogna decorare con le cimette di cavolfiore. Volendo, si possono aggiungere spezie a piacere e del pangrattato per formare una crosticina gustosissima. Per la ricetta completa clicca qui.

Formaggio alle mandorle

Qualcuno ha detto… formaggio vegano? È possibile, grazie a questa ricetta. Ti serviranno mandorle, latte e panna di soia, maizena, lievito alimentare e condimento. Mentre frulli le mandorle, unisci in un pentolino tutti gli altri ingredienti. Ungi tre contenitori con olio, sale, pepe ed erbe. Fai riposare in frigo per sei ore. Preparati a lasciare tutti i tuoi ospiti a bocca aperta. Per le dosi clicca qui.

Contorno

Insalata di verdure arrosto

Se vuoi accompagnare i tuoi piatti con un contorno di verdure sfizioso, puoi preparare delle verdure al forno, magari da servire insieme a un cereale come il miglio, la quinoa o il grano saraceno. Accompagnale con salsine come hummus o guacamole per renderle ancora più appetitose.

Dolci

Panettone vegan

Se decidi di fare le cose in grande, puoi valutare di preparare il panettone vegano fatto in casa. La preparazione è piuttosto lunga, e richiede un po’ di impegno in più rispetto alle altre ricette. Il risultato è davvero impagabile, e sarà sicuramente apprezzato da tutti quanti, sia per il gusto che per l’impegno che ci metterai, che lo renderà ancora più buono. Qui trovi la ricetta con le dosi e i passaggi spiegati per filo e per segno. In alternativa, puoi sempre acquistare un panettone o un pandoro vegano confezionato.

Fondente alla granella

Che pasto è se non si conclude con un dolcino al cioccolato? Questa preparazione piacerà a tutti, e siamo sicuri che i commensali troveranno uno spazietto per questo dolce, anche dopo il resto delle portate. La preparazione è simile a quella di una torta: il composto di farine con cacao, bicarbonato e lievito unito a zucchero, purea di mele, olio di cocco e latte va versato in una teglia e cuoce circa 30-35 minuti. Per le dosi clicca qui.

Biscotti di Natale speziati

Se pensi che con il caffè i tuoi ospiti gradiscano un ultimo dolcetto, puoi preparare questi biscotti speziati, che nel periodo natalizio sono sempre un grande classico. Se dovessero avanzare, per non sprecare puoi conservarli e consumarli a colazione i giorni successivi. La preparazione è quella classica dei biscotti: devi preparare la frolla, lasciarla riposare e poi ritagliare i biscotti in base alle forme che preferisci: con l’aiuto delle decorazioni al cocco e al cioccolato puoi sbizzarrirti tra stelle, renne e cappelli da Babbo Natale. Per saperne di più clicca qui.

Questo menu vegano accontenta il palato di tutti, grandi e piccini, amanti della cucina tradizionale e persone a cui piacciono i sapori un po’ più particolari. Nessuno, te lo garantiamo, sentirà la mancanza della carne o dei derivati animali, ma tutti saranno stupiti da ciò che la cucina vegana riserva. Non dimenticare che, oltre al cibo, le feste sono fatte per stare insieme, godersi i propri cari e rilassarsi dopo un anno di fatiche. Se troverai un equilibrio tra tutti questi elementi, sarà un Natale magico e indimenticabile. Tanti auguri!

 

Chiara Pedrocchi

Scegli i prodotti certificati VEGANOK e sostieni così la libera informazione!


Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Scarica il nostro RAPPORTO DI IMPATTO ETICO 2021

Sauro Martella
Fondatore VEGANOK

Leggi altri articoli